PALMANOVA. Ripristinata l’azienda agricola e la fattoria didattica “La selce” esattamente un anno dopo che una tremenda tromba d’aria aveva devastato buona parte di Bagnaria Arsa.

di Alfredo Moretti 

PALMANOVA. Ripristinata l’azienda agricola e la fattoria didattica “La selce” esattamente un anno dopo che una tremenda tromba d’aria aveva devastato buona parte di Bagnaria Arsa. Con grandi sacrifici, anche economici, Claudio Tosoratti e la moglie Pia Candussio una volta rimesso tutto a nuovo hanno voluto festeggiare, assieme a quanti li hanno aiutati, la conclusione dei lavori e la piena ripresa dell’attività. «Abbiamo lavorato sodo – racconta Tosoratti- perché la tromba d’aria che ha colpito la nostra azienda aveva divelto completamente l’intero impianto fotovoltaico con tutte le coperture dei capannoni. Abbiamo dovuto demolire un piano di un fabbricato e molto altro ancora. Il tutto è stato possibile anche perché tanti amici ci hanno dato una mano – aggiunge – anche perché la Regione non ha riconosciuto lo stato di calamità naturale e non tutto era coperto da assicurazioni».

La spesa sostenuta supera i 170 mila euro, senza contare che la produzione per un anno è stata praticamente ferma, ma «noi abbiamo l’entusiasmo e la caparbietà per rimetterci subito in gioco». Ripristinata anche la fattoria didattica con tante novità per le numerose scolaresche che ogni anno vi fanno visita. La componente maggiormente suggestiva è data da un grande labirinto, come precisa Candussio, realizzato all’intero di un grande campo di mais. «È stato un successo – puntualizza – che non ci aspettavamo. Tagliando parte degli steli del mais abbiamo creato questo labirinto che riproduce la scritta Pioneer , vale a dire la grande azienda americana che produce granaglie. Ebbene il modello è stato esportato sia in Usa sia in Spagna, ma quello che conta di più è la gioia dei bambini che lo percorrono raccogliendo nei vialetti selci, cocci di anfore antiche, reperti di ogni genere che poi nel laboratorio didattico classifichiamo». L’idea dei coniugi Tosoratti è quella di realizzare un altro labirinto che riproduca la stella di Palmanova, e per questa nuova proposta è già stata contattata l’amministrazione comunale. In un solo anno, azienda e fattoria sono tornate in pista all’insegna del “rimboccarsi le maniche” senza aiuti dalle istituzioni.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte: Il Piccolo

05 giugno 2015